50/365: lo scrigno

Tuesday, September 13, 2016

E' questo il mio scrigno prezioso.
Quando rimango senza le parole è perché tutte le parole sono già state scritte qui dentro. Ogni volta che cerco di raccontare la città essa è già stata raccontata in queste pagine, almeno per la parte che piace a me, quella che sorprende ad ogni giro di lettura.
Nelle pieghe e nelle trincee dentro a questi libri vi sono mille fotografie mai scattate, ed almeno altre mille più mille che non sarò mai capace di scattare.
Di tanto in tanto, quando la sera è un poco più buia, io qui ritrovo la luce.




You Might Also Like

0 commenti

Subscribe