21/365 **STUDENTI**

Monday, August 15, 2016

Tutta la violenza meravigliosa dell'essere studenti.
Le Facoltà, gli androni, le manifestazioni, le finanziarie, i Ministri dell'Università e della Ricerca, i freak. Ingegneria fascista e poi Lettere, le contrapposizioni, la destra e la sinistra, "io direi che il culatello è di destra,  la mortadella è di sinistra".
I manifesti, i concerti, i "cerco batterista", la musica, la puzza di sudore, i bagni scoperchiati, i pavimenti disegnati, i nomi, le sedi "oKKupate", i teneri "cuccioli della Rivoluzione" e i cognomi. E i sogni? E poi i tanti Maggio, i pensieri, le giacche, le magliette e le sessioni straordinarie degli esami, quelle da giocarsi la borsa di studio e tutti a casa.
Tutta la violenza dell'essere studenti, con tanti, troppi "intellettuali d'oggi, idioti di domani".
Che poi "domani" era ieri e studenti non si finisce mai di essere e di profumare.
Per fortuna.
Io sto con gli studenti (ma non proprio con tutti).










You Might Also Like

0 commenti

Subscribe