Praia do Coquero

Sunday, December 21, 2008


L´acqua dell´oceano Atlantico e´ incredibilmente calda, molto calda. All´ombra, in questi tavoli-capanna, odori e profumi di pesce fritto. Acqua di cocco nell´attesa e sabbia morbida per pavimento. Sono sicuramente paesaggi diversi. Se accendo all´improvviso la mente mi pare che la mia Isola sia li, dietro l´angolo, ma ogni volta il senso della vista mi ricorda che tutto e´ differente, lontano. Questo Nordeste stupisce. Per tante cose. Stamane sono entrato al mercato della carne e del pesce e, a seguire, in quello della frutta. Ho sentito che per conoscere la gente di un luogo e´necessario visitare i mercati. Carne e pesce, pezzi di manzo, granchi giganteschi da una sola chela grossa, fegati e cuori, voci e odori, tratti indigeni, indios, diversi, pelle cotta dal sole. Profumi al mercato ortofrutticolo, colori, esplosione di sfumature, spezie, dolci, sono profumi e sapori che ti rimangono dentro.
Questa non e´ solo vacanza, e´ un viaggio, e´ una prova, e´ scoperta ed esplorazione, confronto ed apprendimento: di lingua, il portoghese, di sapori, di tradizioni, di cinema fatto di gente, di silenzio e musica, di gente povera e di sorrisi. Non semplice vacanza, e´ una prova e una sfida, e´ un sentirsi un poco lontano dal solito mondo. Non si parla italiano, non si parla inglese ed e´ decisamente molto meglio cosi´. Praia do Coqueiro, Spiaggia delle piante di cocco.

You Might Also Like

0 commenti

Subscribe