Il blasfemo

Tuesday, July 11, 2006

"...E se furon due guardie a fermarmi la vita,
è proprio qui sulla terra la mela proibita, e non Dio,
ma qualcuno che per noi l'ha inventato,
ci costringe a sognare in un giardino incantato..."

(Fabrizio De Andrè, Un blasfemo, da Non al denaro, non all'amore nè al cielo)


Ecco un'altra sera, ed è un'altra sera in cui mi accorgo di non capire la religione e di non capire chi crede in un dio quanto chi crede in un pezzo di legno. Ma ciò che mi stupisce maggiormente è non la fede che nasce nel buio dell'ignoranza ma quanto quella che germina in persone di cultura e di scienza. Le fantasticherie che ultimamente sento dire continuamente dalla bocca della religione mi offendono, offendono me come uomo, offendono me come essere pensante. Forse quando si metterà l'Uomo al centro di tutto, con la sua uguaglianza, la sua dignità e il suo rispetto sicuramente costruiremo un mondo migliore.

You Might Also Like

0 commenti

Subscribe